Seleziona una pagina

Senza una vera rivoluzione fiscale sarà difficile far ripartire l’Italia e salvare la nostra economia. Le parole d’ordine della rinascita del Paese devono essere semplificazione e riduzione dell’impatto fiscale, soprattutto per le famiglie con redditi medio-bassi che in questi mesi hanno visto ridursi le loro entrate a causa dell’emergenza sanitaria.

Noi di Soggetto Giuridico sollecitiamo per questo il Governo a completare una riforma fiscale partendo dall’Irpef, con l’obiettivo di sostenere tutta la popolazione e in modo particolare i ceti più vulnerabili. Occorre utilizzare in modo energico la leva fiscale anche per il sostegno delle imprese, promuovendo gli investimenti pubblici e privati e detassando le attività che perseguono lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente.

Imprenditori, economisti e associazioni di categoria, a livello locale e nazionale, stanno avanzando proposte che vanno in questa direzione. Il Governo è chiamato ad ascoltarle e a prendere provvedimenti concreti per rispondere alle esigenze sollevate dal mondo produttivo e dalle famiglie. Al di là della crisi e degli errori commessi nella sua gestione, la cosa più grave in questo momento sarebbe perdere l’opportunità di sfruttarla per una vera rivoluzione fiscale e ambientale.